vera-educazione-biodinamico

Le attività da fare con i bambini in campo agricolo sono innumervoli e se poi diciamo che il bambino soprattutto nei primi 7 anni è un essere volitivo, per questo è molto presente il volere, la volontà! aspetto che troviamo anche in natura Vediamo che abbiamo un forte nesso tra il bambino, l' educazione da un lato e il mondo del vivente, la natura dall'altro. Quando osserviamo senza pregiudizi un bambino immerso nella natura ci accorgiamo di come nel bambino sia davvero innnata questa disposizione religiosa verso tutt8. Una precisazione : stiamo parlando di religiosità intesa come una certa manifestazione verso la natura e l'intero Universo che per la sua intrinseca natura potremmo definirla anche religiosa. D'altronde è meraviglioso osservare un bambino quando culla un lombrico; ;quando tiene fra le mani un grillo, quando mette le mani nella terra. Questa è una forma di religiosità che trae la sua origine dal nesso che c'è tra bambino, soprattutto nei suoi primi 7 anni, e

Universo. Questa forma così naturale e spontanea può essere solo alterata se esiste una forte morale (dell'educatore) che tende a privare, magari, lo stesso bambino dal vivere una certa esperienza. Come dire che sono davvero tante le attività da fare con i bambini in campagna. Ricordiamo quando quest'estate abbiamo raccolto le zucche Infinit8 (si le abbiamo chiamate così e quando parleremo dei prodotti, qui sul sito, si comprenderà anche bene il perchè di questo nome) da prima le abbiamo svuotate e abbiamo tolto tutti i semi e li abbiamo contati, così abbiamo fatto anche matematica. Li abbiamo divisi in vasi e abbiamo detto che in ogni vaso ce ne stanno in tutto 10. Poi abbiamo contato i vasi ed ecco che abbiamo fatto anche la moltiplicazione. Poi abbiamo preso i semi e li abbiamo fatti asciugare. Con ciò che resta della zucca abbiamo fatto estratti al vapore al 100% e con parte della polpa composte con zucca e mela. Alla fine ciò che è rimasto era davvero poco ma l'abbiamo riportato in campagna e lo abbiamo messo sui cumuli di organico che facciamo. Così il bambino a potuto vedere che tutto è stato usato e che ciò che è rimasto è tornato alla terra. Nessunio glielo ha detto, ho gli ha fornito una morale; lui l'ha semplicemente constatato come quando da bambini prendendo le farfallle per le ali poi alcune facevano fatica a volare. Come quando salendo su un albero ci si rendeva conto di quanto in alto ci sia un forte aspetto legato al mondo degli uccelli. E' nostra intenzione in questo sito, e lo faremo certamente, pubblicare una serie di video dove è possibile vedere l'attività appena descritta ma anche molte altre. Ne elenchiamo alcune per cui è stato realizzato un video : raccolta camomilla in giorno di fiori in luna ascendente (naturalmente i bambini mica lo sanno che la luna è ascendente ma sanno che in quei giorni il profumo dei fiori è inebriante), pasta per tronchi, ovvero crema cosmica, spennellata sugli alberi e rami principali, il tutto in luna ascendente in giorno di fiori o frutta. Messa a dimora di piante in luna discendente a seconda del tipo di pianta con la scelta della costellazione zodiacale ideale. Setaccio della terra delle talpe per ricavare sabbia finissima da usare poi per la pasta per tronchi. Messa nel terreno delle patate e anche qui abbiamo detto " vedi la patata a degli occhietti e noi ora mettiamo la patata in modo che gli occhietti guardino in su così la patata può ricevere la luce". Raccolta di frutta e molte molte altre. Il bello dell' agricoltura e che il bambino può davvero vedere tutto il processo dalla semina fino al raccolto. Così intuisce che c'è un tempo prima di arrivare al frutto e che anche lui dopo aver messo le radici un giornio darà il frutto. Un tempo poi i bambini sapevamo benissimo da dove viene il latte e anche come mungere una mucca. Sempre di più le scuole portano i bambini dove ci sono attività agricole ma peccato però che a volte più che farli fare gli si riempie la testa di nozioni mentre invece il bambino a proprio bisogno di fare in questa fase della sua età. Muovere la volontà perchè ne ha davvero tanta. Un tempo poi in paese si organizzavano anche attività con i bambini e la famiglia di essi. Erano quelle attività, che ancora in qualche paese resistono, che oltre a mostrare un forte senso di comunità mostravano come sia presente una forma di arte nel fare. Qui a Canzolino dove ci troviamo si organizzano ancora di queste attività e una di quelle che non manca mai è sfoiò e filò che nella foto possiamo vedere in cosa consiste. Che dire poi di quando ci riuniva tutti, ci raccontavano in nostri nonni, per macinare la farina. Alcune espressioni linguistiche denotano davvero tanto di come un tempo agricoltura e cultura erano fortemente legate e che spesso si riuniva tutta la comunità per svolgere assieme delle attività. Il pigiare l'uva era certamente un esperienza di forte aggregazione e che dire poi del gusto del vino che se ne ricavava. Nel film "il profumo del mosto selvatico" si percepisce questo stretto legame tra l'uomo e le viti.Insomma! c'era un forte senso anche di appartenenza. agricoltura ed educazione vanno di pari passo e l'una può dare e ricevere dall'altra e che dire poi di quanto può dare l' agricoltura alla cultura . Andiamo a scoprirlo.

Pin It

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione spirito biodinamico utilizza cookies o tecnologie simili

Se non si modificano le impostazioni del browser, si accetta di proseguire Per saperne di piu'

Approvo