Achillea-502

preparati-cumulo-achillea-502
posted by: Agire-Bio-Dinamic8
Ultima modifica: 10 Settembre 2020
Visite: 650

"si prendano le infiorescenze a forma di ombrello dell'achillea e si facciano essicare brevemente. Si prendano due pugni di achiillea pressasta e la si metta in un vescica di cervo da legare con il suo contenuto. Poi si appenda durante tutta l'estate in un luogo più possibile illuminato dal sole. In autunno poi venga interrata ad una modesta profondità per tutto l'inverno."

Nel preparare questo preparato abbiamo la necessità di trovare in natura nel mondo organico qualcosa che sia in grado di portare lo zolfo nella giusta relazione con le altre sostanze vegetali e in particolare con il potassio

La scelta dove ricade ?

 

ricade sull'achillea infatti questa pianta contiene in se zolfo di modo tale da potersi mettere nella giusta relazione con il potassio.

"Si sa che i sali di potassio o il potassio stesso favoriscono la crescita vegetale soprattutto nelle parti dell'organismo vegetale che per lo più diventano tessutti di sostegno, che generano quindi tessuti solidi, tronco e affini, si sa che quanto è legato al potassio, la crescita viene trattenuta nella regione del fusto e affini. Si tratta ora di preparare il potassio, nell'ambito di ciò che avviene fra terreno e pianta, in modo che questo abbia un comportamento giusto in seno al processo organico che conduce al vero e proprio corpo della pianta.  R. Steiner"

Aggiungiamo subito che se il potassio viene preparato per questa, abbiamo poi nel concime, così trattato, la capacità data al terreno di tramutare il potassio in azoto per opera dell'idrogeno. Questo aspetto lo abbiamo ripetuto anche quando abbiamo parlato degli altri preparati e crediamo sia importante ripeterlo perchè è veramente importante, di modo da comprendere così cosa indendeva R. Steiner quando diceva che dobbiamo introdurre l'azoto nel giusto modo nell' economia della natura. Comprendere quest'aspetto fa venire come indispensabile l'introduzione dei preparati : achillea, camomilla, ortica, corteccia di quercia, tarassaco nel cumulo. L'achillea vedremo come tutte le altre piante dinamiche : camomilla,ortica,tarassaco,valeriana è già benefica quando cresce spontanea nei campi e si dovrebbe quindi lasciarla crescere quanto meno dovremmo cercare sempre un giusto equilibrio ma questo vale per ogni pianta anche per quelle che vengono sempre di più considerate come piante infestanti. E' davvero meraviglioso quando l'achillea cresce vicino a piante che daranno frutto. Abbiamo constatato davvero come il frutto sia più saporito e abbia un certo profumo; daltronde si potrebbe tranquillamente pensare che le piante di achillea vicino alle piante stiano facendo quello che si ottiene anche spruzzando il preparato di achillea opportunamente dinamizzato sui frutti in fase di maturazione che come vedremo va a favorire i processi del potassio proprio nella fruttificazione. Auguriamoci che cessi questo continuare a vedere la natura come se essa sia competitiva perchè in verità la natura è collaborativa e se continuiamo a togliere, come lo è nel caso di rimuovere totalmente le piante così dette infestanti, ci troveremo poi nella situazione di dover intervenir e magari per assurdo per mettere ciò che abbiamo tolto. Dovremmo osservare cosa cresce vicino alle piante che coltiviamo e le quantità di esse e dovremmo davvero trovare un giusto equilibrio. Credere che una pianta possa entrare sempre in competizione con un altra crediamo significhi aver compreso poco che la natura è davvero collaborativa e che tutto ciò che avviene in natura ha un senso. Chiudiamo ora questa parentesi che poi andremo ad esplorare meglio quanto parleremo delle piante infestanti e da subito vi è un libro davvero interessante da consigliare a tutti : "Cosa raccontano le piante infestanti" di Pfeiffer Ehrenfried che è il chimico che ha affiancato R. Steiner nel suo viaggio potremmo dire che ha dato risposte su come intervenire nel campo agricolo dando quindi degli impulsi scentifico spirituali per il progresso dell'agricoltura. Bene! Siamo sicuri che troverete l'achillea anche nei vostri cambi e che le porterete il giusto rispetto per quello che di davvero meraviglioso fa in seno alla natura.

Achillea Camomilla Ribes"Ma se al massimo possono essere noiose non sono mai dannose; sono come certi tipi simpatici che agiscono favorevolmente in compagnia con la loro presenza e non in virtù di quel che dicono. Tale è anche l'achillea nei luoghi in cui cresce abbondante: agisce in modo favorevolissimo con la sua sola presenza." R. Steiner

In questa foto si vede sia l'achillea sia la camomilla che cresce vicino alle piante.

Ora andiamo avanti e dopo aver scelto, per il nostro intento nella realizzazione di questo preparato, la giusta pianta che è abbiamo già visto l'achillea, è arrivato il momento di scoprire quale contentitore o meglio in quale organo andremo a metterla e quale procedimento sia necessario affinchè il preparato si compenetri di precise forze cosmiche e in primis quale parte della pianta andremo ad usare

 Della pianta in questione si usano le infiorescenze quelle a forma di ombrello. Si consiglia di raccoglierle in giorno di fiori al mattino presto e comprenderemo meglio cosa significhi giorno di fiori e perchè al mattino presto e se vogliamo davvero la condizione ideale anche quando la luna è ascendente. Luna ascendente o discendente e tanti altri aspetti legali al moto del pianeti e alle costellazioni dello zodiaco sono tutti temi che in questo sito è possibile approffondire e comprendere al meglio. Si prendano allora le infiorescenze le si lascino essicare brevemente e poi si prendano uno due pugni e le si mettano in organo bene preciso e sappiamo che nulla è lasciato al caso e quindi quale organo ?

 

La scelta dell'organo e dell'animale ricade sulla vescica di cervo. Ora dobbiamo da subito comprendere che proprio osservando il cervo sopprattutto il suo palco di corna, a differenza osserveremo di quelle della mucca, che sono animali che vivono ci dice R. Steiner in stretta connessione con ciò che vi è non tanto sulla terra ma quanto alla sua periferia, con ciò che di cosmico circonda la terra.

 Ora la funzione fisiologica del rene è quella di secernere urina, quella spirituale è invece di irradiare la Luce verso la parte superiore del corpo. Sappiamo quanto sia luminoso il pianeta venere quando è possibile vederlo anche ad occhio nudo al mattino per questo chiamato anche la stessa del mattino. Il pianeta associato al rene è Venere il colore è il verde scuro, la pietra è lo smeraldo e le piante sono il salice e la betulla. R, Steiner ha individuato quindi la vescica visto la sua stretta relazione con l'elemento astrale e il pianeta venere ma nulla vieta, ed è lo stesso Steiner a dirlo, di individuare un altro elemento che abbia le stesse relazioni e possiamo già vedere come il preparato achillea può essere fatto anche usando guarda caso proprio come contentitore il tronco di una betulla. Quindi è giusto che chi si sente urtato dall'uso di un organo animale abbia ben presente da subito che è possibile sostituirlo a patto che vengano mantenute le stesse relazioni. R. Steiner si è soffermato su organi animali poichè nell'animale a differenza della pianta, dove sono presenti due corpi : fisico ed eterico, è presente anche il corpo astrale (anima-le) quindi fisico eterico e astale poi sicuramente possiamo dire che nel cervo predomina proprio il corpo astrale tanto è che se si dovesse dargli un temperamento potremmo dire che è sanguinico. Il temperamento sanguinico è quei temperamento così detto dei nervi dove prepomina dei quattro elementi l'aria dove il corpo astrale predomina sugli altri corpi. A proposito dell'elemento aria Rudolf Steiner affermava che "il rene regola l’elemento aria nell’organismo".Vedete come tutto torna. Nel bambino per esempio possiamo osservare che difficilmente riesce a concentrarsi su qualcosa perchè continua a saltare da un attività all'altra ed sempre in movimento ma tutto questo è comunque normale nel primo settennio dove è giusto che il bambino abbia questo temperamento sanguinico. La mucca invece al contratio del cervo ha un temperamento flemmatico dove predomina il corpo eterico e dove l'elemento è l'acqua. Questo per dire che c'è un preciso significato come detto in precedenza sulla scelta non solo dell'organo ma anche dell'animale e quindi vediamo come nella realizzazione del preparato si instaurino precise relazioni che hanno certamente un senso. A volte si sente dire che ogni preparato biodinamico è pura stregoneria e alchimia senza un nesso scientifico ma dobbiamo ricordarci che gli impulsi che R. Steiner a voluto darci sono impulsi scientifico spirituali e se la scienza trova poche risposte e fatica a trovare la connessione tra le forze cosmiche  sul piano fisico crediamo che sia un limite della scienza che prima di esserci scienza dovrebbe esserci co-scienza. R. Steiner dice che si deve lavorare con cognizione di causa e non alla cieca e allora andiamo avanti poichè ormai sappiamo che tutto quanto viene fatto ha un senso

camomilla-mucca-eterico

Achillea-cervo-astrale

Abbiamo quindi compreso che l'achillea contiene lo zolfo in dose molto omeopatica unito in modo esemplare al potassio e che l'organo o contenitore o involucro, come si preferisce immaginarlo, è in stretta relazione al pianeta venere all'elemento aria e al corpo astrale. Bene! quindi vediamo che cosa avviene dopo aver messo il tutto nell'organo preposto. Vediamo che il tutto viene prima esposto alla luce nel periodo dove c'è il massimo della luce e cioè quell'estivo e poi in autunno viene sotterratto ad una modesta profondità per tutto l'inverno. Lasciateci dire che questa intuizione è straordinaria. Sì perchè così facendo esponiamo la massa di achillea prima alle forze alle azioni che operano sopra la terra e poi sotto la terra. Vediamo che affinchè tale preparato sia pronto è necessario attendere quindi circa un anno. Tutto ciò che è ora contentuto in questo preparato tutto ciò che è compenetrato in tale preparato viene poi ad esprimersi in natura nel momento in cui lo usiamo. Se lo usiamo nel cumulo di composto il preparato achillea, sempre in dosi omeopatiche come già detto e a seconda della massa di composto sceglieremo determinate quantità, diffonde nel cumulo una forza radiante così

"in tal modo si viene a ridare al concime la possibilità di vivificare la terra di modo che possa tornare poi a captare le sostanze (silice, piombo e così via) che fluiscono dal cosmo in finissime dosi omeopatiche". R. Steiner

Quindi quell'azione che tale preparato fa nel cumulo poi la avremo nel compost biodinamico o concime vivente e infine nel terreno . Come a dire che il terreno riceverà le giuste informazioni per attivare in modo equilibrato tutta una serie di processi. E' il terreno stesso quindi poi che si rigenera che diviene vivente. Ci vuole tempo, certo lo sappiamo! ma in natura i processi hanno bisogno del giusto tempo. Un cumulo biodinamico prima di divenire compost biodinamico o concime vivente, ha  bisogno del giusto tempo. Una volta che un terreno è ricco di Humus è equilibrato allora di conseguenza ciò che cresce sopra di esso, quindi le piante, sarà sano.  Sul piano delle relazioni con i pianeti abbiamo il preparato 502 Achillea, in relazione con il preparato 505 Tarassaco, di cui abbiamo visto la relazione tra Silice e Potassio. Come a dire che abbiamo una relazione tra venere, pianeta di aria e luce e giove pianeta di luce. Quando diciamo che giove è un pianeta di luce intendiamo dire, vedasi la sezione pianeti, che le forte a cui è fortemente collegato tale pianeta sono forze di luce. Giove porta sulla terra forze di luce. Sul piano della relazione con i quattro elementi abbiamo questi due pianeti : venere e giove (poi c'è anche urano) in stretta relazione con l'elemento di aria e luce. Abbiamo usato assieme il preparato achillea con il preparato tarassaco quando c'è stata l'intenzione di portare forze di luce sia sotto il terreno sia sopra verso la pianta. Quando parleremo dell'azoto e dei suoi quattro fratelli : carbonio, zolfo, ossigeno ed idrogeno comprenderemo ulteriormente le relazioni sul piano fisico terrestre tra i vari preparati. Bene! Come già è stato accennato il preparato achillea come gli altri, lo vedremo, è possibile anche usarli in altro modo e cioè a spruzzo, ma poichè questa condizione sia valida dobbiamo prima fare in modo che tutto ciò che si è compenetrato nel preparato la memoria di quel processo, che se ci pensiamo bene dura un anno, le forze assorbite passino ora all'acqua in questo processo di eterizzazione o dinamizzazione in cui viene donata all'acqua la memoria di tutto ciò e quindi poi possiamo spruzzarlo a seconda della evenienza, sul terreno quindi nella parte bassa o nella parte alta sul frutto. Lo possiamo anche impiegare per irrubostire il tronco di un albero nella o come meglio ci piace chiamarla , come anche il compost biodinamico ci piace chiamarlo concime vivente. Abbiamo cercato di rendere il più possibile questo sito dinamico come l'agire che in natura meglio si addice e quindi è possibile visionare molti video di quanto viene descritto ma molto presto faremo anche delle giornate pratiche e tutto questo lo pubblicheremo nella sezione eventi. Pur tuttavia se guardiamo, per esempio, alla spruzzatura del preparato Valeriana dinamizzata e gli effetti che produce sul cumulo, li possiamo davvero comprendere, crediamo, solo con l'esperienza diretta. Grazie a questa davvero tocchiamo con mano, mentre prima possiamo solo immaginare e intuire che è già molto comunque. Bene! nell'achillea lo abbiamo appena visto abbiamo a che fare con effetti che riguardano l'azione del potassio ma qualora volessimo richiamare anche l'azione del calcio abbiamo bisogno di un altra pianta che meglio si addice a questo ed è proprio una pianta spontanea la camomilla

Pin It
Iscrizione ad agire-biodinamico per restare sempre aggiornati

Dopo l'iscrizione riceverai un email. Controlla eventualmente anche nella posta indesiderata (Spam). Per tutto il mese in corso con l'iscrizione ad almeno una delle liste riceverai in dono il Calendario delle stelle e una fiaba per i più piccoli.

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione spirito biodinamico utilizza cookies o tecnologie simili

Se non si modificano le impostazioni del browser, si accetta di proseguire Per saperne di piu'

Approvo